Il Trust, uno strumento di tutela del patrimonio familiare


Il trust è un istituto giuridico di origine anglosassone che ha come finalità quella di separare dal patrimonio di un soggetto alcuni beni, affidando la loro gestione ad una persona (cd. “trustee”) oppure ad una società professionale (cd. “trust company”).

Il “trust” pur non essendo disciplinato in modo specifico da alcuna legge italiana è considerato come “legittimo” con la ratifica da parte dell’Italia della Convenzione dell'Aja del 1 luglio 1985, che è entrata in vigore nell'ordinamento Italiano il 1 gennaio 1992. Il trust è riconosciuto in Italia ma non regolamentato dalla legge italiana.

La legge da applicare in Italia al trust dovrà essere scelta dal disponente nelle giurisdizioni che lo disciplinano come l’Inghilterra. L’Italia riconosce esclusivamente i trust “istituiti volontariamente e provati per iscritto, PER ATTO NOTARILE O TESTAMENTO, (art. 3) regolati dalla legge (art. 6) scelta dal soggetto istituente ovvero da quella avente il collegamento più stretto con il trust (art. 7)”. La particolarità del TRUST sta nel fatto che vi è uno sdoppiamento del concetto di proprietà, tipico dei Paesi del common law:

-Al trustee viene riconosciuta la proprietà legale del trust che è il titolare dei relativi diritti, nonostante i beni restino segregati nel patrimonio del trust e diventino estranei, quindi, al patrimonio sia del disponente che a quello personale del trustee. -Il disponente (o settler) è colui che decide di istituire il trust, conferendo determinati suoi beni (mobili, immobili, materiali o immateriali) in un Trust.

Il disponente ottiene così la separazione dalla parte di patrimonio che conferisce nel trust, da quella che invece rimane all’interno della sua sfera patrimoniale. Quindi, l’effettivo proprietario dei beni conferiti nel trust diventa il Trustee, che deve amministrare, gestire e disporre per tutto il tempo previsto nell’atto istitutivo e secondo le istruzioni ricevute, per il raggiungimento dello scopo.

Si può disporre un Trust nel proprio testamento. Una delle finalità, maggiormente ritenute meritevoli, di tutela da parte dell’ordinamento italiano è quella della tutela dei minori e dei soggetti diversamente abili, con l'entrata in vigore della legge sul "dopo di noi".

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags